Dott. Aldo Majani, Chirurgo Plastico

Ambulatorio Chirurgico MIAS, Catania

I primi segni dell’invecchiamento cutaneo sono senza dubbio le rughe di espressione, causate da una perdita di elasticità e compattezza della pelle. Il trattamento Ultherapy® aiuta a distendere il tessuto attraverso l’innovativa tecnologia degli ultrasuoni microfocalizzati. Il tessuto cutaneo con gli anni perde progressivamente tonicità, compattezza ed elasticità. È soprattutto la diminuzione di elasticità che porta alla comparsa dei primi segni dell’invecchiamento, che sono rappresentati senza dubbio dalle rughe di espressione. Con il passare del tempo alle rughe di espressione si aggiungono anche disidratazione e cedimento del tessuto, caratteristiche che fanno perdere alla pelle freschezza e luminosità. I segni dell’invecchiamento danno al viso un aspetto stanco e affaticato, che neanche un buon riposo notturno riesce a cancellare del tutto.

Ma perché la pelle invecchia? Quali sono le cause che portano nel tempo alla comparsa dei segni dell’invecchiamento?

Le cause dell’invecchiamento possono essere raggruppate in quelle che determinano il cosiddetto crono-aging, e quelle che invece rientrano nel processo di photo-aging. Il primo è l’invecchiamento determinato dalla genetica e dall’età che passa, con il termine photo-aging ci si riferisce invece all’insieme dei segni provocati sulla pelle dall’esposizione cronica al sole. Nel processo di cronoaging rientrano tutte le cause fisiologiche. Intorno ai 25-28 anni di età, nell’organismo inizia a rallentare la produzione di collagene, una proteina che ha un ruolo chiave nel processo di invecchiamento cutaneo.

La pelle è formata da tre strati: epidermide, derma ed ipoderma o tessuto sottocutaneo. L’epidermide è lo strato più esterno, quello che più risente dell’azione degli agenti atmosferici e quello sul quale si manifestano le rughe e gli altri inestetismi cutanei tipici dell’invecchiamento. Il derma è invece il tessuto connettivo, il quale ha un’importante funzione di sostegno e riempimento. Nel derma troviamo collagene, elastina ed acido ialuronico. Le prime sono due proteine, le quali si intrecciano formando una rete solida e stabile a sostengo dell’epidermide, donando al tessuto elasticità e compattezza. L’acido ialuronico è un disaccaride in grado di legarsi a tantissime molecole di acqua, formando una matrice gelatinosa che si insinua nella rete di collagene ed elastina ad aiuta a mantenere idratazione e volumi della pelle. L’ipoderma è formato principalmente dal tessuto adiposo che, con l’invecchiamento tende ad assottigliarsi, accentuando l’aumento di lassità della cute ed il conseguente cedimento verso il basso.

Parlando invece di photo-aging, sappiamo bene che le radiazioni UVA e UVB che compongono i raggi solari portano nell’organismo ad un incremento della produzione di radicali liberi, molecole chimiche particolarmente reattive che quando in eccesso possono provocare danni alle cellule, accelerandone il processo di invecchiamento.

Se volessimo riassumere rapidamente, cronoaging e photo-aging racchiudono le principali cause dell’invecchiamento cutaneo perché portano ad una diminuzione delle riserve di collagene, elastina ed acido ialuronico oltre ad aumentare la produzione di radicali liberi. I segni che ne derivano sono costituiti prevalentemente dalle rughe. Le rughe d’espressione si formano infatti a partire dai movimenti che fanno i muscoli mimici del volto nelle varie espressioni (pensierosa, sorridente, sorpresa, ecc.). Normalmente queste rughe si manifestano con i movimenti dei muscoli pellicciai, ma quando il muscolo si rilassa il volto torna disteso. Quando però la pelle perde elasticità, esse si fissano e nel tempo possono accentuarsi. Le rughe tipiche del photo-aging sono invece definite attiniche, e sono quelle che fanno sembrare la pelle come sgualcita, simile alla trama di un foglio di pergamena.

Il trattamento Ultherapy® è un trattamento non invasivo di medicina estetica che aiuta a ringiovanire il volto proprio favorendo la distensione del tessuto.

Cos’è il Collagene e il suo ruolo per il benessere della pelle

Il collagene è una proteina fibrosa prodotta dai fibroblasti del derma. Essa è la proteina più abbondante presente nei tessuti connettivi del nostro organismo. I tessuti connettivi in genere – ed il derma non fa eccezione – svolgono funzioni di sostegno e di riempimento.

Nel derma il collagene svolge questa funzione in sinergia con l’elastina e l’acido ialuronico. L’elastina è anch’essa una proteina di tipo fibroso, che forma una rete solide e stabile con il collagene, una sorta di “scheletro” sul quale si appoggia l’epidermide trovando il sostegno ideale che le permette di rimanere solida, ma anche elastica. È importante che la pelle mantenga una buona elasticità, perché su un tessuto elastico le rughe fanno più fatica a fissarsi e ad accentuarsi.

Quando le riserve di collagene iniziano a scarseggiare a causa del processo di cronoaging, la pelle inizia a manifestare i principali segni dell’invecchiamento. Si fissano quindi le rughe di espressione (e man mano si accentuano), e inoltre la pelle perde compattezza e tono, tende a cedere ed a scivolare verso il basso, effetto che diventa particolarmente evidente nella zona degli zigomi e nella regione sottomentoniera.

Il collagene quindi è una proteina fondamentale per il benessere della pelle. Quando le riserve nel derma sono a livello ottimali, il tessuto cutaneo appare visibilmente più sano, tonico e luminoso. Stimolare la produzione di collagene è quindi utile per mantenere più a lungo compattezza ed elasticità della pelle, caratteristiche che si traducono in un viso giovane, fresco e luminoso.

Cos’è la neocollagenesi?

Con il termine neocollagenesi si intende la produzione di nuove molecole di collagene da parte dei fibroblasti. È necessario che via sia un efficiente ricambio, perché le molecole più vecchie ad un certo punto vengono degradate da parte dell’organismo stesso, per cui sono necessarie molecole di nuova sintesi per sostituire efficacemente le vecchie e mantenere il tessuto cutaneo naturalmente bello ed armonioso.

Come funziona Ultherapy®

Il trattamento Ultherapy® è stato messo a punto proprio per questa necessità. Esso utilizza una tecnologia innovativa a base di ultrasuoni microfocalizzati eco guidati per stimolare i fibroblasti a produrre nuovo collagene.

Il principio attraverso il quale viene stimolata la neocollagenesi e quello del calore emesso dagli ultrasuoni ad una determinata frequenza. La vera innovazione di Ultherapy® sta però soprattutto nell’utilizzo della guida ecografica, la quale permette al medico di vedere in tempo reale l’area e la profondità alla quale sta operando.

Ultherapy® porta passo passo ad una distensione della pelle attraverso un duplice effetto: in profondità stimola la produzione di collagene, più in superficie porta invece ad una contrazione delle fibre esistenti migliorando la tonicità e la compattezza della pelle.

I risultati progressivi del trattamento nelle diverse aree di applicazione

Ultherapy® viene utilizzato con successo nelle aree nelle quali sono presenti rughe e lassità cutanea, ed in particolare su viso, collo e decolleté. Spesso ci si concentra molto sul viso per mantenere la pelle giovane più a lungo, ma non bisogna fare l’errore di trascurare collo e decolleté. Queste due aree sono comunque esposte, e inoltre la pelle è più sottile per cui più sensibile a rughe e lassità cutanea.

I risultati di Ultherapy® in tutte e tre le zone sono sostanzialmente una distensione della pelle, attraverso una riduzione delle rughe ed un miglioramento di tonicità e compattezza del tessuto, che portano ad un ringiovanimento naturale ed armonioso. I risultati sono immediatamente visibili per una parte, ma poi migliorano nel tempo e nei mesi successivi, tempo necessario ai fibroblasti per produrre nuovo collagene e ripristinare le riserve presenti nel derma.