È sbagliato considerare la chirurgia estetica come una scorciatoia per raggiungere senza troppi sforzi i propri obiettivi: una liposcultura non sarà mai un’alternativa ad una dieta dimagrante. Tuttavia, in molti casi, è efficace ricorrere alla chirurgia per pazienti in sovrappeso, a patto di chiarire che questo intervento rimuove solamente i cuscinetti di grasso “che sporgono”, non l’adipe accumulato a causa di un’alimentazione scorretta. Una volta rimossi gli antiestetici accumuli di grasso, i nostri pazienti saranno ancor più motivati a sottoporsi a una dieta per il raggiungimento del loro peso ideale. 

Cos’è la dieta? 

La dieta, intesa come regime alimentare SOSTENIBILE e non necessariamente ipocalorico, deve diventare il vostro stile di vita, da attuare giorno per giorno per la vostra salute. Ciò non significa demonizzare i cibi che più vi  piacciono, siano essi la pizza, la nutella o il gelato, ma vuol dire saper mangiare di tutto, nelle giuste dosi e con la consapevolezza che il nostro corpo cambia, con il passare degli anni. 

Sapere cosa e quanto mangiare non è semplice, soprattutto per chi ha o ha avuto  problemi di vera obesità o per chi ha sofferto di disturbi del comportamento alimentare. Perciò è necessario affidarsi sempre a professionisti seri, non certo a coloro che vorrebbero propinarvi le loro diete miracolose da meno dodici chili al mese oppure a certi personal trainer che, pur di migliorare al massimo le vostre prestazioni fisiche nell’immediato, non esitano ad avvelenare il vostro organismo con diete iperproteiche o peggio, con l’uso di ormoni o di farmaci. 

Affidatevi piuttosto a seri professionisti che sappiano darvi la giusta visione della “dieta”: uno schema flessibile e soprattutto “felice” che possa farvi star bene. 

Come fare?

È importante per noi chirurghi avvalerci della collaborazione di esperti non soltanto nella scienza dell’alimentazione ma che abbiano anche le capacità di rapportarsi al meglio con il paziente e di supportarlo passo dopo passo nel viaggio, non sempre semplice, che li porterà al raggiungimento dell’agognato peso ideale. La nostra struttura si avvale della collaborazione di professionisti specializzati che, avvalendosi di metodiche all’avanguardia e soprattutto di una grande capacità di rapportarsi con il paziente e con le sue problematiche, potranno coadiuvarvi in un percorso di salute ove imparerete la differenza tra mangiare e nutrirsi, senza MAI rinunciare al gusto. 

Provate per credere. 

Il ruolo della medicina e della chirurgia estetica

Condurre uno stile di vita sano, mangiando in modo consapevole e svolgendo una moderata e regolare attività fisica, aiuta a mantenersi in forma, ma spesso non basta per vedersi “bene”.  

A volte può essere addirittura controproducente tentare di cambiare la propria conformazione fisica a tutti i costi con il fai da te. Ognuno di noi ha una morfologia unica che nessuna dieta, nessun esercizio fisico potrà mai modificare. Questo è un dato di fatto eppure sono ancora in molti a illudersi di poter eliminare le adiposità localizzate (pensate alle culotte de cheval, agli hip dips o ad alcune forme di pancetta) dimagrendo a tutto spiano. Gli stessi non sanno che il loro inestetismo è una condizione genetica, ossia i cuscinetti di grasso presentano un numero di cellule molto maggiore rispetto alle zone vicine così, per arrivare ad attenuarli in modo visibile, ci si deve asciugare in tutto il corpo a scapito non soltanto della propria salute, fisica e mentale ma anche del proprio aspetto estetico. Ad esempio per ridurre del 10% le tue cosce che hai in odio, dovrai ridurre il tuo amato seno del 30% il risultato sarà che, essendo dimagrita poco dove volevi e molto dove non volevi, sembrerai ancor più sproporzionata: il dimagrimento localizzato con la dieta non esiste. E, ti dirò di più: quasi sempre non esiste neanche con la medicina estetica: criolipolisi, cavitazione, carbossiterapia, radiofrequenze?

Molte pazienti giungono alla nostra osservazione soltanto dopo ripetute delusioni per aver investito invano le loro risorse economiche su procedure che da un punto di vista scientifico non hanno un valido riscontro. Tali tecniche o non fanno nulla o molto spesso, peggiorano la situazione poiché non hanno la capacità di trattare in maniera uniforme il cuscinetto di grasso, con conseguente comparsa di asimmetrie, solchi e avvallamenti che poi saranno difficili da correggere, anche chirurgicamente.

Bene la dieta dunque, benissimo l’attività fisica ma altrettanto bene la chirurgia estetica, quando serve.

Non se ne può proprio fare a meno qualora si desideri la risoluzione totale e definitiva degli ostinati cuscinetti di grasso localizzati (caviglie, ginocchia, cosce, fianchi, addome, mento…), La tecnologia e le apparecchiature sviluppate negli ultimi anni ci permettono di asportare le cellule adipose in eccesso e di restituire in poche mosse una forma armonica in un modo veramente minimamente invasivo e senza alcun tipo di stress. 

Infatti, le metodiche attualmente utilizzate nel nostro ambulatorio (Vaser-lipo, Laser-lipolisi e Renuvion J-Plasma) sono molto lontane dalla vecchia e nota liposuzione, non presentando in pratica nessun rischio degno di nota per il paziente e consentendogli di tornare alle proprie abitudini in pochi giorni, senza dolori e senza cicatrici.

Il trattamento viene svolto presso il nostro Ambulatorio Chirurgico MIAS di Catania, struttura autorizzata e con a disposizione tutti i presidi per garantire la sicurezza di un atto che, sebbene mininvasivo, è pur sempre un intervento chirurgico e come tale deve essere trattato.

Occorrono circa 30 minuti per ottenere un rimodellamento definitivo in ogni singola area. Il nostro obiettivo? Pazienti soddisfatte di vedersi diverse e belle, senza sacrifici inutili e dannosi per la salute, con risultati stabili nel tempo che possono essere facilmente enfatizzati grazie ad un regime alimentare controllato.

Per una consulenza a 360º vi aspettiamo nei nostri ambulatori. Saremo felici di rendervi felici.